Le diverse tre tipologie di serrande

Le serrande possono essere di diverse tipologie al fine di rispondere alle più diverse esigenze.  Ecco quali sono le tipologie presenti sul mercato.

La serranda cieca o di sicurezza

Le serrande a Roma possono esser di sicurezza. In questo caso la serranda è formata da elementi pieni saldati insieme. Non c’è un minimo spazietto libero affinché sia impossibile infrangere il vetro sottostante con un oggetto contundete, sia intenzionalmente che incidentalmente. È la serranda più sicura che ci sia poiché non si riescono a infilare strumenti per lo scasso perciò è anche antiscasso. Chi è alla ricerca di una maggiore sicurezza per il negozio o altro, non deve far altro che preferire questo tipo di serranda. L’unico svantaggio che ha riguarda l’impossibilità di vedere oltre. Quando il negozio è chiuso e la serranda è abbassata non si vedono più i prodotti messi in vetrina, da qui deriva il suo secondo nome cioè serranda cieca.

La serranda a maglia

Una seconda tipologia di serrande a Roma è quella a maglia. In questo caso la serranda è formata da elementi tubolari collegati tra di loro. Possono esser di forma rettangolare o rotonda, ma tutti vanno a formare una sorta di trama in acciaio. Non è la serranda più sicura che ci sia perché permette il passaggio di ogni tipo di oggetto, sia per rompere che per scassinare. Va però detto che il suo vantaggio riguarda il fatto che consente di vedere oltre gli oggetti che sono esposti in vetrina. Anche quando il negozio è chiuso è possibile vedere i prodotti messi nella vetrina e attirare ugualmente qualche passante.

La serranda microforata

Infine, esiste anche una via di mezzo tra le due tipologie viste prima nei paragrafi precedenti. Si tratta delle serrande a Roma microforate che mettono insieme i punti forti di entrambe, cioè la grande sicurezza contro lo scasso e la possibilità di vedere i prodotti esposti in vetrina. Grazie auna superficie con dei microfori, tutto questo diventa possibile.

Potrebbero interessarti anche...