Orologio, regalo sempre gradito: ma come si sceglie quello giusto?

Quando si tratta di regalare un orologio è indispensabile prestare attenzione a diversi fattori. Questo oggetto deve rispecchiare, infatti, la personalità del soggetto e adattarsi al suo stile di vita e al suo lavoro. I modelli in commercio sono tantissimi e per questo non è sempre facile districarsi: fra stile, dimensione, colori, meccanismo ce n’è per tutti i gusti davvero. Se si tratta di un regalo tuttavia è sempre opportuno andare sui classici con cui non si sbaglia mai.

In alternativa per capire quale tipo di orologio potrebbe essere quello giusto è sufficiente guardare il genere indossato dal destinatario del regalo: così si è certi di non sbagliare. L’unica cosa indispensabile è regalare un prodotto di qualità: le cianfrusaglie non piacciono a nessuno e, peraltro, in un oggetto utile come l’orologio la precisione di un buon prodotto farà la differenza.

Per non sbagliare mai

Cerchiamo di capire quali sono le caratteristiche principali degli orologi da polso, affinché fare una scelta sia più semplice. Se non si hanno riferimenti, in tutti i casi, per non sbagliare mai è bene andare su un articolo classico e di tendenza: un esempio in voga oggi è l’orologio da uomo Daniel Wellington. Il brand negli ultimi due anni ha sfondato davvero ed è considerato alla moda, pur avendo uno stile semplice e impeccabile che non può non piacere.

Un modello con quadrante nero e cinturino in pelle dello stesso colore è la scelta perfetta sempre. Il costo di questi orologi è anche moderato, soprattutto se si riesce ad acquistarlo nelle aste al centesimo, come quelle su www.redbid.eu. In questo portale proprio ora sta per partire una sfida per un orologio DW meraviglioso, con un’asta di partenza a zero euro.

Come scegliere un orologio

Stile – Nel panorama degli orologi in commercio ci sono oggi tantissimi brand, ognuno con il suo stile e le sue peculiarità. Meglio scegliere sempre un prodotto di alta qualità, soprattutto se si tratta un regalo per non creare situazioni imbarazzanti. In base allo stile di vita della persona e alla sua professione è opportuno selezionare uno stile elegante, casual, sportivo.

Meccanismo – Un elemento di scelta importante è quella del meccanismo. Il classico ovviamente è l’orologio analogico, quello con le lancette per intenderci. Il tic-tic delle lancette è molto affascinante e rilassante, senza contare che costituisce un must che nessun digitale potrebbe sostituire. Gli orologi digitali, tuttavia, permettono una visualizzazione dell’ora altamente precisa, al secondo. Il meccanismo è molto più semplice e resistente, anche perché al suo interno non ci sono ingranaggi. I modelli analogici si distinguono in meccanico, a carica automatica, al quarzo.

Funzioni extra – Il costo dell’orologio e le caratteristiche si completano talvolta con funzioni extra aggiuntive: il calendario, la data, l’altimetro, la bussola, la sveglia etc. presenti sia nei modelli analogici che digitali. Ovviamente nei secondi le possibilità sono molte di più perché talvolta si ha al polso quasi un piccolo computer. Ecco che, quindi, quando si moltiplicano le funzioni dell’orologio diventa utile cercare di capire quali sono quelle di cui la persona ha bisogno e che utilizzerebbe: avere un orologio con infinite funzioni e utilizzarne poche può solo creare confusione e rendere l’oggetto poco pratico.

Potrebbero interessarti anche...