Organizzare le vacanze in Corsica: che cosa vedere

La Corsica fa parte del territorio francese per quanto riguarda l’ordinamento politico ma è geograficamente appartenente all’Italia. Situata a pochissimi chilometri della coste sarde, è una meta davvero incantevole dove trascorrere le vacanze estive all’insegna del mare, del sole, del relax ma anche della storia. Basta prenotare su www.traghettifacile.it per sbarcare sull’isola corsa in poche ore

Ajaccio e i dintorni

Ajaccio, nell’ovest dell’isola tra Porto e Bonifacio, p ricca di storia e ha dato anche i natali a Napoleone Bonaparte, proprio pochi anni dopo che la Corsica venne annessa alla Francia. In questa città ci sono moltissime cose da vedere grazie a monumenti storici fondamentali ma anche negozi e locali. L’attrazione principe della Corsica resta però la costa: nei dintorni di Ajaccio sono tantissime le spiagge che regalano a chiunque un angolo di paradiso in terra. Sulla strada per le isole Sanguinarie, meritano di essere viste le distese di sabbia dorata intervallate da qualche scoglio plasmato dalla forza delle onde e del vento. È proprio il vento che molti avventori cercano: l’ansa di Minaccia è il luogo che molti scelgono per praticare il surf. Cercando un po’, si trovano degli anfratti nascosti dove trovare massima privacy.

Partendo in barca da Ajaccio si può arrivare sulle spiagge di Porticcio dove c’è anche un parco acquatico naturale. Andando verso nord si arriva a Cargese, una località balenare tranquilla senza troppa folla, perfetta per chi è alla ricerca di relax. A circa 15 km da Propriano, la spiaggia di Campomoro è favolosa. Si distingue questa lunga striscia di sabbia chiara sulla quale si affaccia il pittoresco borgo dei pescatori. Il mare qui assume tutti i colori possibili: verde, smeraldo, turchese, azzurro, blu e cristallo rendendo lo scenario da cartolina.

Nella alta Corsica si trova Isola rossa, una cittadina fondata nel 1758 e chiamata così per via del colore ocra scuro dell’isoletta rocciosa che viene usata come porto naturale. L’Isola Rossa è una meta prediletta in estate, anche perché è facile da raggiungere dato che si trova nel centro città. Tra un tuffo e l’atro, si può andare in nelle piazzette ombreggiate per trovare riapro dal solleone e magari prendere un aperitivo.

La Corsica, un po’ come la Sardegna, presenta degli scenari che non hanno nulla da invidiare alle spiagge più esotiche. Stando nella spiaggia di Palombaggia sembra proprio di essere giunti ai caraibi: una sabbia fine e candida lambita dal mare più azzurro che ci sia. Alle sue spalle, la pineta offre un posto ombreggiato dove ripararsi nelle ore più calde. Va detto che questo scorcio di paradiso è affollato durante l’alta stagione.

Nel sud della Corsica le spiagge più belle sono quelle intorno a Propriano, nel Golfo di Valinco. Questo punto è perfetto per chi è alla ricerca di calette isolate dove non si incontra nessuno perciò ideali per chi ama la serenità e il silenzio della natura. A Roccapina il fenomeno dell’erosione delle onde del mare ha dato una conformazione molto pittoresca alle rocce, facendole sembrare un leone.

Potrebbero interessarti anche...