CMS Prestasthop e-commerce per prodotti Google

L’e-commerce è l’acquisto e la vendita di prodotti online, sviluppatosi di pari passo con l’ingresso di internet nella vita quotidiana. Per avviare la propria attività nel mondo del commercio elettronico è indispensabile conoscere Google Shopping e Prestashop.

Prestashop è un CMS, content managment system, gratuito e finalizzato alla alla gestione e realizzazione sito ecommerce. Per prima cosa bisogna acquisire un nome di dominio ed un hosting web, dopodiché si passa ad effettuare il download, completamente gratuito, e si seguono passo passo le istruzioni per l’installazione. Una volta fatto ciò si accede alla pagina admin e si arriva alla pagina del pannello di amministrazione. A questo punto bisogna disattivare il negozio, in modo tale da impedire ad altri di accedervi mentre è ancora in “manutenzione”, ed eliminare i dati di esempio creati in automatico per aiutare a capire come muoversi. Prestashop è altamente personalizzabile attraverso temi e moduli, che possono essere reperiti su Prestashop Addons, molto utili per chi deve gestire le proprie attività di consulenza ecommerce.
Nel pannello di controllo troviamo tutti i dati relativi al nostro negozio, ma le sezioni principali sono tre:

  • Vendi: il menù di questa sezione è composto da ordini, catalogo, clienti, servizio clienti e statistiche.
  • Migliora: qui troviamo tutti i menù che ci permettono di personalizzare il sito, moduli, design, spedizioni, pagamento, internazionale.
  • Configura: è divisa in parametri del negozio e parametri avanzati.

Nella pratica è un software davvero molto intuitivo, che permette a coloro che sono meno informati sui linguaggi programmazione di creare un proprio sito e-commerce senza trovare alcuna difficoltà.

Dopo aver creato il sito arriva la parte più importante per gli affari, la pubblicità online, ed è qui che entra in gioco Google Shopping. Quest’ultimo è un servizio di Google che permette di confrontare i prodotti di vari negozi online mostrandone foto, prezzo e nome dell’azienda di provenienza. L’utente effettua una ricerca su Google, quest’ultimo ne individua le parole chiave e ne capisce le intenzioni; se l’utente sta cercando una mostra o uno spettacolo a teatro Google gli mostrerà la lista di pagine di siti web dedicati a questi argomenti, se invece l’utente vuole fare un acquisto gli mostrerà i risultati di Google Shopping. Attivare Google Shopping è molto semplice, ma prima di farlo bisogna scegliere gli articoli che in termini di prezzo possano competer con gli altri, altrimenti si rischia di non ricevere alcun click.
Per attivare Google Shopping bisogna creare un account Google AdWords, creare un account Google Merchant Center, collegarli e creare un feed di prodotti.
Google Shopping non è gratuito, ma utilizza il modello CPC, ossia costo per click; l’annuncio resta su Google Shopping fino a che il budget non si esaurisce, dopodiché viene eliminato, di conseguenza più si paga e più si ha la possibilità di superare la concorrenza.

 

Potrebbero interessarti anche...