3 consigli super pratici per il vostro trasloco

Come iniziare

La prima cosa che dovete fare quando siete alle prese con traslochi Roma prezzi è fare ordine; dato che tutto quello che avete in casa deve esser portato in quella nuova, snellire un po’ gli oggetti e le altre cose aiuta a fare prima e non avere troppa confusione. Oggetti vari come ninnoli e soprammobili possono spesso essere decimati. Anche i libri possono essere diminuiti: quelli di troppo possono essere portati presso la biblioteca oppure al book crossing. Un altro punto in cui c’è sempre da fare pulizia è l’armadio: dovete eliminare tutti gli abiti che non avete messo da più di un anno. Gli abiti possono essere donati alla Caritas e così avrete anche meno cose da portare in casa nuova per velocizzare le operazioni. Questa operazione del riordino può essere fatta con largo anticipo, anche mentre state ancora cercando la nuova casa.

Come smontare un mobile

I mobili possono essere semplici o composti di diverse parti e per non sbagliarvi, il consiglio migliore è quello di fotografare il mobile e le sue parti interne prima di smontarlo in maniera da poter ricordare come era fatto nel dettaglio. Meglio ricordarsi di avere una cassetta degli attrezzi ben fornita per poter procedere senza alcun intoppo. Vanno smontate prima le ante, i cassetti e poi gli scaffali interni. Dopo che alo scheletro è stato esposto, iniziate a smontare dall’alto verso il basso. Tutti i meccanismi, le viti e gli altri pezzi che togliete, vanno riposti un contenitore a parte in maniera da non perderli e non mescolarli con altri parti.

Come imballare

Durante i traslochi Roma prezzi è fondamentale imballare tutto con un criterio altrimenti farete molta confusione, rischiando di perdere qualcosa. In uno scatolone devono essere messi solo oggetti appartenenti alla stessa stanza. Dopo che lo scatolone è pieno questo va chiuso per bene e prendere un pennarello indelebile grosso per scrivere sullo scatolone alcune informazioni, come per esempio dove va portato, che cosa contiene in breve e anche un numero progressivo. Conoscendo il numero degli scatoloni per stanza, cosa che potete anche annotare su un’agendina, saprete subito se ne è andato perso qualcuno durante le operazioni di trasloco.

Potrebbero interessarti anche...