Flashare uno smartphone o un tablet Samsung è abbastanza semplice, ma quando il flash compromette il codice IMEI… sono guai enormi!!!

Premetto che… LA PROCEDURA E’ A SOLO SCOPO INFORMATIVO. NE IO NE LO STAFF DI DIGITALANGEL CI ASSIUMIAMO RESPONSABILITA’ QUALORA VOGLIATE PROVARE QUESTA GUIDA. IN QUASI TUTTI I PAESI NELL’UNIONE EUROPEA, ITALIA COMPRESA, CAMBIARE IL CODICE IMEI E’ REATO PARAGONABILE A FURTO. LA PROCEDURA FUNZIONA SOLO ED ESCLUSIVAMENTE SU UN SAMSUNG GALAXY S2.

Detto ciò, possiamo iniziare:

Quando flashamo uno smartphone (nel nostro caso il Samsung Galaxy S2), dobbiamo prenderci la cura di fare un backup alla cartella EFS nella memoria interna del cellulare. Perche? La cartella EFS contiene tutti i dati criptati relativi al Product Code e all’ IMEI.

Nel caso la cartella venisse compromessa dal flash, andrebbero persi tutti i dati della cartella EFS. Un cellulare da €400 senza codice IMEI equivale ad un fermacarte: senza di esso non si può nè telefonare nè accedere ad Internet.

Girovagando su internet ho trovato un articolo dove mostrava un firmware del Samsung Galaxy S2, I9100XXKH3, contenente un file in più, chiamato proprio EFS_KERNEL_CL479037_REV02_user_low_ship.tar.

Incuriosito, ho approfondito la questione e ho scoperto che quel file .tar qui sopra si può flashare come file PDA.

Utilizzando Odin 1.85, il file .tar sostituisce l’intero contenuto della cartella EFS con un’altra, che secondo alcune fonti dovrebbe essere quella che si utilizza nei laboratori Samsung per eseguire i test dei cellulari.

 

Prerequisiti:

  • Verificare che sul PC sia stato installato l’ultimo Samsung Kies e quindi i driver più aggiornati;
  • Avere la batteria carica al 100%;
  • Procurarsi Odin 1.85 su Internet;
  • Scaricare il fimware ufficiale I9100XXKH3 per Samsung Galaxy S3. Al suo interno troverete altri file (tar, pit) che NON VANNO ASSOLUTAMENTE scompattati o modificati in alcun modo.

Procedimento:

  • Eseguire un backup del dispositivo con Kies o Titanium Backup;
  • Chiudere Kies se aperto e spegnere il dispositivo;
  • Togliere la batteria per 10 secondi e rimmeterla;
  • Entrare in Download Mode ( Guida QUI ). Accettate per proseguire;
  • Avviare Odin 1.85 e collegate il cellulare con il cavo USB in dotazione al telefono. Odin segnalerà il numero di una porta COM e “Added” più in basso;
  • Selezionare Repartition, Auto Reboot e F. Reset Time nelle opzioni;
  • Premere il tasto PIT e scegliere il file u1_02_20110310_emmc_EXT4.pit;
  • Premere il tasto PDA e scegliere il file CODE_I9100XXKH3_CL479037_REV02_user_low_ship.tar.md5;
  • Premere il tasto Phone e scegliere il file MODEM_I9100XXKH3_REV_02_CL1050544.tar.md5;
  • Infine premere il tasto CSC e scegliere il file GT-I9100-CSC-MULTI-OXAKH3.tar.md5;
  • Cliccare su Start e aspettarte la fine dell’operazione senza scollegare il cavo USB.
  • Una volta terminata la procedura, attendere fino al reboot del dispositivo
  • Spegnere di nuovo il dispositivo
  • Ritornare in Download Mode;
  • Odin segnalerà di nuovo la presenza del terminale. Nel caso non la segnalasse, staccare e riattaccare il cavo USB o oppure spegnere il cellulare e ritornare in modalità Download;
  • Selezionare in Odin solo Auto Reboot e F. Reset Time nelle opzioni (Repartition NO);
  • Premere il tasto PDA e scegliere il file EFS_KERNEL_CL479037_REV02_user_low_ship.tar;
  • Cliccare su Start e attendete pochi istanti.
  • Finita l’operazione, scollegare il cavo USB e chiudete Odin
  • Aspettate il rebot del terminale (se non lo fa da solo, fatelo voi).

Il cellulare avrà un nuovo IMEI, che vi dovrebbe consentire di utilizzarlo normalmente con la vostra SIM. Potete verificare di avere un nuovo IMEI inserendo il codice *#06# nella sezione “CHIAMA”.

Si nota anche che che il lockscreen e il menu del tasto power non siano presenti.

 

RIKISHI1996