Qualche giorno fa mi sono imbattuto in un articolo che raccontava delle vicende avute dalla sede italiana di una società cinese, Arcapel S.R.L. , questa società fabbrica e commercializza cellulari in tutto il mondo, e come ho già anticipato ha anche una sede italiana a Messina.

Il CEO di questa divisione è diventato un caso mediatico quando ha avuto dei problemi con eBay: infatti l’Ing. Giovanni Arcadi si è trovato alle prese con il colosso americano quando ha visto chiudere il suo eBay Shop senza nessun apparente motivo: l’ebayer infatti aveva un super punteggio di 449 feedback e lo status di Power-Seller, quando per 2 punteggi negativi (di cui 1 a causa di un malinteso linguistico con un acquirente) eBay ha deciso di chiudere la porta in faccia al venditore!

Da qui è partita una controversia contro eBay Europe che è stata trascinata in tribunale dal CEO Italiano, e udite udite! La controversia ha visto uscire vincitore il CEO italiano, perchè di fatto il giudice ha visto un abuso di potere e un errato giudizio da parte di eBay… Per la prima volta il colosso del web si è inginocchiato e ha lasciato il passo ai “piccoli”, costretto pure a ripagare tutti i costi della sentenza e a procedere alla riattivazione immediata dell’account del venditore.

Da questa storia è nata cosi’ la mia curiosità verso questa ditta, che apparentemente non è altro che la solita ditta che cerca di emulare i top di gamma con dei cellulari poco prestanti, ma mi sbagliavo:Arcapel non è la solita ditta che cerca di copiare lo stile di iPhone (come i famosi cloni “CECT”) o del prossimo Samsung, bensì cerca di imporsi sul mercato con dei prodotti che raccolgono tutte le migliori funzioni con i componenti del momento: Schermo 3D, Memoria Espandibile, Android ICS 4.0, Dual Core, Dual Sim… Ad un prezzo decisamente abbordabile!

Sto parlando del cellulare AS1+ della Arcapel, che per caso ho trovato su un sito di cui abbiamo parlato non molto tempo fa (Deal&Deal), in promozione a circa 200€ (invece di 250€), nell’offerta del sito infatti viene descritta la potenzialità del prodotto e in un video dimostrativo anche data un occhiata alle funzioni e alla fluidità del prodotto. (Potete dare un occhiata all’offerta QUI )

Per tutto quello che riesce ad offrire questo terminale mi è venuta poi l’ispirazione per questo articolo: forse i cellulari cinesi di una volta non avranno mai funzionato, ma qualche società cinese si è svegliata e ha tirato fuori qualcosa di buono? Forse è davvero così!

Abbiamo visto questa scena anche con il Jailbreak della PS3: dove una fantomatica chiavetta prometteva di avviare giochi di backup (il primo jailbreak in assoluto, bei tempi :D ) e nacque cosi’ una leggenda su cui basarsi per le modifiche future. Perchè non puo’ accadere anche nel settore ormai sottovalutato dei telefoni cinesi?

Arcapel ha affrontato perfino una controversia con eBay, questo fa capire che non sono dei cretini, e che quindi un po’ di cervello ce l’hanno!

Voi cosa ne pensate? Ce la faranno a spodestare le grandi società offrendo prodotti semi-equivalenti? Android ha offerto un’opportunità a costo zero sia alle grandi società che a quelle emergenti (cinesi e non), ma da sempre sappiamo che la cina è il paese dove nasce di tutto, e perchè non un qualcosa che puo’ mettere paura alle grandi aziende?